Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Parole (una strada nelle)

Parole parole parole. Ogni cosa è avvolta di parole, può essere avvolta, può, in modo che non fa male, entra docile con le altre cose, non fa male. Un mondo che finalmente non fa male. Ogni respiro è avvolto di parole. Le tue gambe sono avvolte di parole, di ragioni. Le tue gambe sono fasciate di parole, come mattini di aprile. Il tuo sguardo intero è sempre pieno di parole, dette, non dette. Troviamo una strada nelle parole, come nido di uccelli in primavera. Il tuo sesso è odoroso di parole, se tace fa male, colpisce fitto. Se parla è dolce, lento, leggero. Mi culla. Lo posso respirare. Così percorri le strade gialle di luce nel piccolo borgo e appena capissi che senza parole non ho più te, non ho te non ho nessuno, non sono niente. E il coraggio lo bevo dalle luci gialle dalle donne che allegre passano in strada non posso amarle tutte, averle tutte e devo scrivere. Sto scrivendo, vedi. Non torni qui che in luce riflessa.

Ultimi post

Roma di vento

Giornata della poesia (onde)

Vento nuovo

Venti passi

(Mia) piccola fragilità

Risposta alla paura

Daniela nella pioggia

Laura

Stato fondamentale

Darsi Pace